Via Santo Stefano del Cacco, 15 (Largo di Torre Argentina) 00186 - Roma segreteria@teatroflaiano.com Tel. 06/37513571 - 06/37514258

Homepage

GRANDE SUCCESSO!!    
SI REPLICA FINO AL 10 FEBBRAIO
BIGLIETTI IN PROMOZIONE
per la replica di SABATO 19 Gennaio alle ore 21.0o
10 BIGLIETTI di PLATEA a € 16,00 (anzichè € 25,00)
Chiamando il n. 06 37 51 35 71 dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.00

————————————————————————————————————————————-

FINO AL 10 FEBBRAIO 2019                      
dal giovedì al sabato ore 21.00 – domenica ore 17.30           

“I Due della Città del Sole” presentano

Antonello Avallone in                                         “Non è veroma ci credo!”     di Peppino De Filippo

con Elettra Zeppi, Mario Rosati, Maurizio V.Battista,       Federico Antonucci, Mena Giustino, Mihaela Irina Dorlan, Sharazad Cioffi, Giuseppe Tradico               

regia Luigi De Filippo     ripresa da A. Avallone

scene e costumi Red Bodò                                                      luci e fonica Flavio Lauria

spettacolo inserito in un ABBONAMENTO PER TUTTI

Il commendatore Gervasio Savastano è tormentato dalla superstizione; i suoi affari non vanno bene e lui ritiene che la colpa sia di un suo impiegato, Belisario Malvurio, cui attribuisce un influsso malefico. Anche in famiglia ci sono problemi: sua figlia Rosina si  è innamorata di un giovane impiegato, che il commendatore ritiene non all’altezza della ragazza. All’improvviso, però, la fortuna sembra ricordarsi del commendatore Savastano;        in azienda arriva un giovane, Alberto Sammaria, gobbo, e con il suo arrivo gli affari cominciano di colpo ad andar bene. Tutto sembra filare liscio, ma il diavolo ci mette lo zampino: Alberto Sammaria confessa al commendatore di essersi innamorato di Rosina,          e per questo motivo è costretto a dare le dimissioni.                                                                              Il commendatore è disperato, ma troverà una soluzione: il matrimonio si celebra, ma…

————————————————————————————————————————————–